sabato 9 giugno ’18

9 Settimana del tempo ordinario

 

nell’immagine un quadro di Gonzales Coques

 

Proverbio del giorno

“Il cuore non è un ginocchio: non lo si può piegare”. (Proverbio Peul)

 

Iniziamo la giornata Pregando (Preghiera Colletta)

O Dio, che hai preparato una degna dimora dello Spirito Santo nel cuore della beata Vergine Maria, per sua intercessione concedi anche a noi, tuoi fedeli, di essere tempio vivo della tua gloria. Per il nostro Signore…Amen

 

In ascolto della Parola di Dio (Luca 2,41-51)

I genitori di Gesù si recavano tutti gli anni a Gerusalemme per la festa di Pasqua. Quando egli ebbe dodici anni, vi salirono di nuovo secondo l’usanza; ma trascorsi i giorni della festa, mentre riprendevano la via del ritorno, il fanciullo Gesù rimase a Gerusalemme, senza che i genitori se ne accorgessero. Credendolo nella carovana, fecero una giornata di viaggio, e poi si misero a cercarlo tra i parenti e i conoscenti; non avendolo trovato, tornarono in cerca di lui a Gerusalemme. Dopo tre giorni lo trovarono nel tempio, seduto in mezzo ai dottori, mentre li ascoltava e li interrogava. 
E tutti quelli che l’udivano erano pieni di stupore per la sua intelligenza e le sue risposte. Al vederlo restarono stupiti e sua madre gli disse: «Figlio, perché ci hai fatto così? Ecco, tuo padre e io, angosciati, ti cercavamo». Ed egli rispose: «Perché mi cercavate? Non sapevate che io devo occuparmi delle cose del Padre mio?». Ma essi non compresero le sue parole. Partì dunque con loro e tornò a Nazaret e stava loro sottomesso. Sua madre serbava tutte queste cose nel suo cuore. 

 

Riflessione Per Il Giorno

Si dice che una cosa è immacolata quando è priva di qualsiasi macchia. Ciò che è immacolato non ha né difetti né imperfezioni. Quanto al cuore, è considerato il centro emozionale di una persona. Amore e odio, coraggio e paura, fiducia e offesa sono ritenuti come aventi la loro sede nel cuore. Maria, la Madre di Gesù, “serbava tutte queste cose nel suo cuore”. Nel cuore puro della Madre di Dio, erano conservate le meraviglie della rivelazione di Dio al suo popolo. Dio continua a rivelarsi nel cuore degli uomini. Ciò avviene spesso come una meditazione: uno sta seduto con calma e, senza dire una parola, riflette sugli eventi della giornata; cerca la presenza di Dio nel quotidiano della vita, negli incontri sul lavoro, nelle conversazioni durante il pranzo, mentre nella sua auto torna a casa alla sera, a tavola in famiglia durante la cena, ecc. In questi eventi, si può scoprire che è Dio che guida e porta avanti ogni cosa; è lui che aiuta a crescere nella grazia, a comprendere le sue vie. Riflettendo su queste cose, uno le serba nel suo cuore

 

Intenzione del giorno

Preghiamo perché ci sforziamo di essere veri e autentici discepoli di Gesù e non falsi buoni.

 

Santo del Giorno

S. Efrem il Siro. Nacque nel 306 a Nisibi, città della Mesopotamia governata da Roma. Ricevuto il battesimo a 18 anni, strinse amicizia col vescovo della città, Giacomo, con il quale costruì e guidò una scuola di teologia. Ordinato diacono prima del 338, visse e operò a Nisibi: alternando la vita ascetica all’insegnamento, si ritirò gli ultimi anni presso Edessa dove morì nell’anno 373

Cuore Immacolato di Maria Santissima

La memoria liturgica fu estesa a tutta la Chiesa da papa Pio XII nel 1944, in ricordo della consacrazione del mondo al Cuore Immacolato di Maria da lui compiuta il 31 ottobre 1942. Ciò in seguito alla richiesta di Alexandrina Maria da Costa (beatificata il 25-04-2004), che si aggiungeva a quella fatta da Suor Lucia di Fátima…

 

FOTOGRAFIA DELLA SETTIMANA

NAPOLI: FRA SACRO E PROFANO

In questa fotografia c’è tutta Napoli e non solo, c’è anche tanto del mondo d’oggi: essa riproduce infatti l’immagine a grandezza naturale di S. Agnese con la pistola sopra il capo al posto dello Spirito Santo, provocatoria opera di Bansky artista e writer inglese, considerato uno dei maggiori esponenti della street art. A fianco, un’edicoletta in legno sgangherata racchiude l’immagine della Madonna con Bambino; appoggiati a una piccola mensa immagini di Cristo, la foto di Maradona e appeso lo stendardo del Napoli calcio. Il tutto è visibile in piazza Gerolomini, lungo via Tribunali nella città partenopea. Si tratta di un incredibile mix tutto napoletano di devozione tradizionale, miti popolari e trasgressione…

 

Condividi questa!

Informazioni sull'autore

Potrebbe piacerti anche

Nessun commento

È possibile postare il commento di prima risposta.

Lascia un commento

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter a message.