XVIII Settimana del tempo ordinario

 

nel video un intervento di David Maria Turoldo – Canti dall’infermità

 

Proverbio del giorno (Sue Grafton)

Se la vostra mente non è aperta, tenete chiusa anche la bocca.

 

Iniziamo la giornata pregando

Chi sei, dolce Luce, che ricolmi il mio essere e rischiari l’oscurità del mio cuore? Mi conduci per mano come una madre e non mi abbandoni, altrimenti non saprei muovere più nemmeno un passo. Tu sei lo spazio che circonda il mio essere e lo prende con sé. Se si allontanasse da te, precipiterebbe nell’abisso del nulla. Tu, più vicino a me di me stessa e più intimo del mio stesso intimo, eppure inafferrabile e inconcepibile, incontenibile in un nome: Spirito Santo-Amore Eterno.

 

La Chiesa di Bergamo ricorda i SS. Fermo e Rustico, due bergamaschi decapitati per la fede in Cristo a Verona sulle rive dell’Adige ai tempi di Massimiano (286-310). La Chiesa cattolica ricorda S. TERESA BENEDETTA della CROCE (EDITH STEIN) Nata a Breslavia nel 1891 da ebrei tedeschi: a 14 anni abbandona la religione e diventa atea. Studia filosofia a Gottinga e diventa discepola di Husserl con fama di brillante filosofa. Nel 1921 si converte al cattolicesimo e nel 1922 riceve il battesimo: a causa delle leggi razziali viene sospesa dall’insegnamento e allora decide di entrare nel Carmelo di Colonia. Prelevata dalla Gestapo nel 1942 viene portata ad Auschwitz dove muore nella camera a gas. Canonizzata nel 1998, l’anno seguente è dichiarata patrona di Europa

 

Ascoltiamo la Parola di Dio Matteo 25,1-13

Gesù disse ai suoi discepoli questa parabola: “Il regno dei cieli è simile a dieci vergini che, prese le loro lampade, uscirono incontro allo sposo. Cinque di esse erano stolte e cinque sagge; le stolte presero le lampade, ma non presero con sé olio; le sagge invece, insieme alle lampade, presero anche dell’olio in piccoli vasi. Poiché lo sposo tardava, si assopirono tutte e dormirono. A mezzanotte si levò un grido: Ecco lo sposo, andategli incontro! Allora tutte quelle vergini si destarono e prepararono le loro lampade. E le stolte dissero alle sagge: Dateci del vostro olio, perché le nostre lampade si spengono. Ma le sagge risposero: No, che non abbia a mancare per noi e per voi; andate piuttosto dai venditori e compratevene. Ora, mentre quelle andavano per comprare l’olio, arrivò lo sposo e le vergini che erano pronte entrarono con lui alle nozze, e la porta fu chiusa. Più tardi arrivarono anche le altre vergini e incominciarono a dire: Signore, signore, aprici! Ma egli rispose: In verità vi dico: non vi conosco. Vegliate dunque, perché non sapete né il giorno né l’ora.” 

 

BREVE COMMENTO AL VANGELO

La vigilanza è la matrice di ogni virtù umana e cristiana, è il sale di tutto l’agire, è la luce del pensare, ascoltare e parlare di ogni umano. Non si può non ricordare, al riguardo, l’acuta comprensione di un padre del deserto, abba Poemen: “Non abbiamo bisogno di nient’altro che di uno spirito vigilante”

 

Riflessione Per Il Giorno (Giovanni Paolo II)

L’Europa ha già la protezione di tre grandi santi: Benedetto da Norcia e i due fratelli Cirillo e Metodio, apostoli degli slavi. A loro ho voluto affiancare altrettante figure femminili, anche per sottolineare il grande ruolo che le donne hanno avuto ed hanno nella storia ecclesiale e civile del Continente sino ai nostri giorni. Fin dai suoi albori la Chiesa ha sempre riconosciuto la piena dignità spirituale della donna, a partire dalla singolare vocazione e missione di Maria, Madre del Redentore. A donne quali Felicita, Perpetua, Agata, Lucia, Agnese, Cecilia, Anastasia già dagli inizi i cristiani si sono rivolti con fervore. Le 3 sante Compatrone d’Europa sono tutte legate alla storia del Continente. Edith Stein, che, di famiglia ebrea, lasciò la brillante carriera di studiosa per farsi monaca carmelitana col nome di Teresa Benedetta della Croce e morì ad Auschwitz, è simbolo dei drammi dell’Europa di questo secolo. Brigida di Svezia e Caterina da Siena, vissute nel secolo XIV, lavorarono per la Chiesa avendone a cuore le sorti su scala europea ed esprimono la sintesi tra contemplazione ed azione.

 

Intenzione del giorno

Preghiamo perché il riposo delle vacanze non sia un rilassamento morale e spirituale

 

Don’t forget!

09/08/2001: muore DON AMELIO NODARI, sacerdote del Patronato

 

Condividi questa!

Informazioni sull'autore

Potrebbe piacerti anche

Nessun commento

È possibile postare il commento di prima risposta.

Lascia un commento

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter a message.