giovedì 11 luglio ’19

    Proverbio del giorno (S. Benedetto)

    Se parlare e insegnare è compito del maestro, il dovere del discepolo è di tacere e ascoltare.

    Iniziamo la giornata pregando (Antica preghiera Benedettina)

    Degnati, o Dio buono e santo di concedermi un’intelligenza che ti comprenda, un sentimento che ti esperimenti, un animo che ti gusti, una diligenza che ti cerchi, una sapienza che ti trovi, uno spirito che ti conosca, un cuore che ti ami, un pensiero che sia rivolto a te, un’azione che ti dia gloria, un udito che ti ascolti, occhi che ti guardino, una lingua che ti lodi, una parola che ti sia gradita, una pazienza che ti segua, una perseveranza che ti attenda.

    Benedetto, Patrono d’Europa È il patriarca del monachesimo occidentale. Dopo un periodo di solitudine presso Subiaco, passò alla forma cenobitica prima a Subiaco, poi a Montecassino. La Regola, che adatta le regole monastiche orientali con saggezza e discrezione al mondo latino, apre una via nuova alla civiltà europea dopo il declino di quella romana. Nel solco di Benedetto sorsero in tutta Europa centri di preghiera, cultura, promozione umana, ospitalità per i poveri e pellegrini. Due secoli dopo la sua morte, saranno più di 1000 i monasteri guidati dalla sua Regola.

    Ascoltiamo la Parola di Dio del giorno

    In quel tempo, Pietro, disse a Gesù: «Ecco, noi abbiamo lasciato tutto e ti abbiamo seguito; che cosa dunque ne otterremo?». E Gesù disse loro: «In verità vi dico: voi che mi avete seguito, nella nuova creazione, quando il Figlio dell’uomo sarà seduto sul trono della sua gloria, siederete anche voi su dodici troni a giudicare le dodici tribù di Israele. Chiunque avrà lasciato case, o fratelli, o sorelle, o padre, o madre, o figli, o campi per il mio nome, riceverà cento volte tanto e avrà in eredità la vita eterna».

    Riflessione Per Il Giorno (s. benedetto)

    A S. Benedetto fondatore dell’Abbazia di Montecassino e padre di tutto l’Ordine Benedettino sono stati attribuiti molti miracoli, ma S. Gregorio Magno scrisse che il suo miracolo più importante e duraturo è stato la stesura della sua Regola. Sebbene il monachesimo esistesse già prima di Benedetto, la Regola, che si pensa scritta attorno al 530 d.C., fu il testo definitivo che cambiò il monachesimo occidentale; consiste di 73 capitoli, nell’ultimo dei quali Benedetto afferma che la sua Regola intende solo offrire alcune linee guida per coloro che si avvicinano alla vita spirituale. In realtà essa è anche un manuale, un codice per la preghiera, per la vita monastica nel complesso, così come una ispirazione per l’organizzazione, per i doveri monastici e per le azioni disciplinari che vanno intraprese dagli abati e dai superiori. Incoraggia infatti l’amore, la preghiera, il lavoro, il rispetto, la castità, la moderazione e la comunione. La Regola si diffuse velocemente, fu accolta da numerosi altri monasteri, e rimane oggi di fondamentale importanza per l’Ordine Benedettino: era ed è semplice da utilizzare e da seguire per tutti, non solo per i suoi messaggi chiari e concisi, ma anche perché pensata per essere adottata da altri monasteri autonomi. Un importante personaggio storico che fece una copia della Regola di S. Benedetto e la promosse in tutta l’Europa occidentale fu Carlo Magno nell’VIII secolo. Anche oggi la regola benedettina è studiata persino dai manager e da tante persone con responsabilità dirigenziali.

    Intenzione del giorno

    Preghiamo per la famiglia benedettina maschile e femminile

    Don’t forget!

    La CONFEDERAZIONE BENEDETTINA è composta dalle seguenti congregazioni:

    • Congregazione Benedettina Cassinese, sorta nel 1408, 11 monasteri 95 membri, 66 sacerdoti
    • Congregazione Benedettina d’Inghilterra sorta nel 1336, 12 monasteri e 311 membri, 257 sacerdoti
    • Congregazione Benedettina di Ungheria, sorta nel 1500, 9 monasteri e 97 membri, 78 sacerdoti
    • Congregazione benedettina di Svizzera, sorta nel 1602, 7 monasteri e 213 membri, 149 sacerdoti
    • Congregazione Benedettina d’Austria, sorta nel 1625, 14 monasteri e 330 membri, 245 sacerdoti
    • Congregazione Benedettina di Baviera, sorta nel 1684, 14 monasteri e 239 membri, 139 sacerdoti
    • Congregazione Benedettina del Brasile sorta nel 1827, 8 monasteri e 244 membri, 100 sacerdoti.
    • Congregazione Benedettina di Solesmes, sorta nel 1837, 24 monasteri e 659 membri, 386 sacerdoti.
    • Ben. Americana Cassinese, sorta nel 1855, 20 monasteri e 836 membri, 545 sacerdoti
    • Congregazione Benedettina Sublacense, sorta nel 1872, 67 monasteri e 1.257 membri, 561sacerdoti.
    • Congregazione Benedettina di Beuron, sorta nel 1868, 10 monasteri e 242 membri, 128 sacerdoti
    • Congregazione Elveto-americana, sorta nel 1881, 17 monasteri e 558 membri, 315 sacerdoti
    • Congregazione Benedettina di S. Ottilia, sorta nel 1884, 22 monasteri e 1.051 membri, 337 preti
    • Congregazione Benedettina Annunziata, sorta nel 1920, 25 monasteri e 536 membri, 297 sacerdoti
    • Congregazione Benedettina Slava, sorta nel 1945, 1 monastero e 16 membri, 6 sacerdoti
    • Congregazione Benedettina Olivetana, sorta nel 1313, 26 monasteri e 258 membri, 155 sacerdoti.
    • Congregazione Benedettina Vallombrosana, sorta nel 1039, 11 monasteri e 95 membri, 66 sacerdoti
    • Congregazione Camaldolese, sorta nel 980, che conta 11 monasteri e 97 membri, 55 sacerdoti.
    • Congregazione Benedettina Silvestrina, sorta nel 1231, 24 monasteri e 204 membri, 145 sacerdoti.
    • Benedettina S. Croce del Cono Sur, sorta nel 1970, 18 monasteri e 107 membri, 52 sacerdoti

    I monasteri fuori dalle congregazioni sono 5, con 95 monaci, 56 dei quali sacerdoti. Al 31 gennaio 2008 la confederazione contava 354 tra abbazie e priorati e 7.508 monaci, 4.115 dei quali sacerdoti

    nell’immagine un quadro di Jacek Yerka

     

     

     

    Condividi questa!

    Informazioni sull'autore

    Potrebbe piacerti anche

    Nessun commento

    È possibile postare il commento di prima risposta.

    Lascia un commento

    Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter a message.