sabato 13 luglio ’19

Proverbio del giorno

«Racconta i tuoi guai a te stesso e le tue felicità al mondo (India)».

 

Iniziamo la giornata pregando

Accresci in noi, o Padre, con la potenza del tuo Spirito la disponibilità ad accogliere il germe della tua parola, che continui a seminare nei solchi dell’umanità, perché fruttifichi in opere di giustizia e di pace e riveli al mondo la beata speranza del tuo regno. Per il nostro Signore Gesù Cristo…”.

Enrico II imperatore. Nato nel 973 a Bamberga, in Baviera, crebbe in ambiente cristiano. Il fratello Bruno divenne vescovo di Augusta, una sorella monaca e l’altra sposò un futuro santo, il re d’Ungheria Stefano. Il Papa lo incoronò a guida del Sacro Romano Impero. Morì nel 1024.

 

La Parola di Dio del giorno (Matteo 10,24-33)

Gesù disse ai discepoli: «Un discepolo non è da più del maestro, né un servo da più del suo padrone; è sufficiente per il discepolo essere come il suo maestro e per il servo come il suo padrone. Se hanno chiamato Beelzebùl il padrone di casa, quanto più i suoi familiari! Non li temete dunque, poiché non v’è nulla di nascosto che non debba essere svelato e di segreto che non debba essere manifestato. Quello che vi dico nelle tenebre ditelo nella luce, e quello che ascoltate all’orecchio predicatelo sui tetti. E non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno potere di uccidere l’anima; temete piuttosto colui che ha il potere di far perire e l’anima e il corpo nella Geenna. Due passeri non si vendono forse per un soldo? Eppure neanche uno di essi cadrà a terra senza che il Padre vostro lo voglia. Quanto a voi, perfino i capelli del vostro capo sono tutti contati; non abbiate dunque timore: voi valete più di molti passeri! Chi dunque mi riconoscerà davanti agli uomini, anch’io lo riconoscerò davanti al Padre mio che è nei cieli; chi invece mi rinnegherà davanti agli uomini, anch’io lo rinnegherò davanti al Padre mio che è nei cieli».

 

Riflessione Per Il Giorno (La preghiera della rana di Coelho)

Un giovanotto americano era stato assunto come impiegato presso la Casa Bianca e aveva appena partecipato a un ricevimento dato dal Presidente in onore di tutto il personale. Egli pensò che sua madre sarebbe stata emozionata di ricevere una telefonata dalla Casa Bianca, così la chiamò attraverso il centralino. «Mamma», esordì tutto fiero, «oggi è un grande giorno per me. Lo sai che ti sto chiamando dalla Casa Bianca?» La reazione dall’altra parte del filo non fu poi tanto entusiasta. Verso la fine della conversazione, la madre disse: «Be’, figliolo, anche per me oggi è un grande giorno». «Davvero? Che cosa è accaduto?» «Finalmente sono riuscita a ripulire la soffitta».

 

Intenzione del giorno

Preghiamo per don Pietro e tutti i sacerdoti defunti del Patronato S. Vincenzo

  Don’t forget!

In questi giorni si ricorda l’anniversario della morte di don PIETRO GATTI Sacerdote del Patronato S. Vincenzo. Nato il 21-08-1933 a Bergamo

Ordinato sacerdote il 31-05-1958 e morto il 10-07-2017. I funerali sono stati celebrati come oggi due anni orsono. Lo ricordiamo con affetto al Signore e preghiamo per lui e tutti i sacerdoti defunti del Patronato.

 

Foto della settimana

Luglio 2019: in piena stagione turistica Roma è invasa dai rifiuti. Per strada spuntano i cinghiali, con topi e scarafaggi i soli a essere contenti della situazione. L’impotenza rassegnata della sindaca Raggi

 

nell’immagine un quadro di Jacek Yerka

 

 

 

 

Condividi questa!

Informazioni sull'autore

Potrebbe piacerti anche

Nessun commento

È possibile postare il commento di prima risposta.

Lascia un commento

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter a message.